Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

di molte soluzioni che ti consentono di integrare e risparmiare: Piani di risparmio, buoni fruttiferi postali, conti deposito. L'offerta è vasta. Sei nella confusione più totale. Per fortuna che sei capitato sul Blog di Obiettivook.it  perchè,leggendo questo articolo, avrai la risposta ai tuoi dubbi.

Dunque, fai un bel respiro e rilassati perché ora ti  indicherò la giusta strada per fare un progetto personalizzato di pianificazione finanziaria.

Prima però chiariamo cosa si intende per pianificazione. La pianificazione è quel processo che dà al denaro una finalità, il c.d. “dare un nome ai soldi”. Ricordi cosa facevano in passato le nostre nonne? Prendevano delle buste da lettera, le riempivano con dei soldi e scrivevano su ognuna di esse la destinazione economica del contenuto. Quindi, c’era la busta per le spese alimentari, quella per acquistare i vestiti, quella per comprare le scarpe, ecc. Quando finiva il contenuto, ad esempio, della busta dei vestiti, non pensavano minimamente di poter accingere dal contenuto delle altre buste. Questo perché le nostre nonne avevano ben chiaro il valore da dare al denaro. Dunque dare un nome ai soldi risulta necessario per una pianificazione ottimale.

Raggiungere l'obiettivo- la consulenza senza scopo di lucro.

 

Bene. Hai fissato il tuo obiettivo e lo hai quantificato economicamente. Come muoverti ora? Sapevi che esiste una norma di qualità che permette, a tutte le persone che lo richiedano, di ricevere gratis un report dettagliato di pianificazione? Ti dico subito di cosa si tratta.

La norma UNI11402:2011 è un insieme di regole che servono  ad offrire un servizio di progettazione  per garantire una migliore qualità della vita.

La norma è il frutto di un confronto tra consumatori, consulenti e rappresentanti di varie categorie che, riuniti in una stanza, hanno stabilito quali sono i requisiti che un progetto finanziario deve possedere per essere definito “di qualità”.

Ancora non ti è chiaro cosa è la pianificazione di qualità? Per spiegartela ti farò un esempio. Immagina di essere un viaggiatore. Per raggiungere il luogo che hai stabilito userai sicuramente un navigatore. Immagina di essere in possesso di un navigatore di ultimissima generazione, il super Tom-Tom, che, man mano, lungo il viaggio, ti dà tante informazioni utili per gestire al meglio eventuali imprevisti. Ops, la strada è bloccata per lavori? Nessun problema, il navigatore ti dice subito quale strada prendere per evitare il blocco. Hai poca benzina? Tranquillo, il tuo navigatore ti informa su tutte le stazioni di rifornimento che hai nei dintorni.

Come ti sentiresti se avessi davvero un navigatore che ti desse tante informazioni e consigli utili per realizzare l’obiettivo che ti sei prefissato? Io personalmente mi sentirei bene e soprattutto sereno.

Ma quali sono effettivamente i requisiti che una buona pianificazione deve possedere? Eccoli:

 

  1. Definire la relazione professionale tra consulente e consumatore e le condizioni con le quali viene erogato il servizio. Per cui, il consulente deve essere sicuramente certificato dall’UNI e possedere le qualifiche e l’esperienza professionale per agire nell’interesse del fruitore del servizio.
  2. Acquisire le informazioni dal consumatore e definire obiettivi e aspettative. E’ la fase in cui il viaggiatore inserisce tutti i dati sul navigatore per ricevere poi le informazioni che gli servono.
  3. Analizzare e valutare lo status finanziario del consumatore, cioè vanno individuati i punti di forza e di debolezza  della situazione economica, attuale e prospettica, per effettuare una progettazione in un quadro di stabilità.
  4. Sviluppare e presentare il piano finanziario, rispettando le condizioni di coerenza verso gli obiettivi del consumatore, massima efficienza in relazione alle risorse economiche disponibili, massima efficacia in riferimento al raggiungimento degli obiettivi.
  5. Implementare il piano finanziario, fornendo le soluzioni realmente utili ai  fini del consumatore-fruitore del servizio (per esempio una soluzione integrativa del reddito)
  6. Monitorare il piano finanziario, applicando eventuali correttivi nel caso in cui dovessero verificarsi dei cambiamenti nella vita del consumatore, permettendogli di giungere comunque all’obiettivo finale.

 

Non c’è che dire, la pianificazione finanziaria svolta nel rispetto di questi requisiti si rivela uno strumento davvero necessario nella vita di ognuno di noi. Con essa possiamo prevedere per tempo qualsiasi imprevisto e possiamo realizzare qualsiasi intento, dal matrimonio alla nascita di un figlio, dall’acquisto di un auto alla casa al mare dei nostri sogni. 

Un'altra caratteristica dell'educazione finanziaria è che è indipendente dai marchi assicurativi. Questo è sicuramente un vantaggio in quanto ti consente di ricevere un progetto assolutamente imparziale e quanto più mirato alla reale risoluzione delle tue esigenze.

Ti ho incuriosito? Bene, perché allora non provi subito un servizio di pianificazione certificata ex UNI11402? Contattami e pianificheremo insieme il tuo “viaggio” . Ah, non ti ho detto che l’educazione finanziaria è assolutamente GRATIS e assicuro.info è un progetto di utilità sociale e senza scopo di lucro.